Ferragosto News

Temperatures on the Svalbard archipelago, the growing problem of plastic in the oceans, the growing illegal traffic of Amazons' wild animals, a great piece of Rebecca Solnit on trans women, ...

Hello, I’m Virginia, I am an urbanist, an illustrator and an author and this is my Newsletter where I share some news about ecology and feminism, some cute things and some of my recent works.

You are very welcome to reply to this Newsletter and you can also follow me subscribing with the button here below.

Ecologia e femminismo / Ecology and feminism

Few recent articles in English or Italian about ecology and feminism -> #ecofeminisim.


The moon of the week: New Moon Coming

We are now in a Waning Crescent phase of the moon and soon there will be the new moon, in Leo.

The New Moon in Leo is an excellent time for formulating goals regarding “all things Leo.” We might concentrate on new ways to enhance our romantic life, creative endeavors and hobbies, and relationship with children, as well as to build our self-confidence and healthy pride in ourselves.

The Great Lunario

Together with my friend Nicole, I am preparing a very nice tool to reclaim our connection with the moon’s rhythm and seasons’, together with our own cyclical energy and in order to be aware on what’s happening within us and around us.

It is a project called The Great Lunario which is a printable round rotating calendar that reming us to be in harmony within us, with our Great Mother Earth and with the Moon mother <3.

Soon The Great Lunario will be available to be purchased together with four seasonal meditations guided by Nicole. Stay tuned!


Visit my Etsy Shop

I’ve updated the Fairy Quen Press Etsy Shop listing, and I’ve added the possibility to order a custom portrait of your baby or the baby of someone you love, as it would be a great, super cute gift! You can visit my shop here.


“Vintage Mémoire. Storie d’amori in bianco e nero”

Un estratto dal libro:

Safie

Eccomi qui, oggi, madre per la seconda volta di una figlia che adoro più della mia stessa mia vita, una bambina che non ho partorito io. È appena nata, è piccolissima, e sebbene abbia visto questo miracolo uscire dal mio stesso corpo stremato per più di una volta, le lacrime di un profondo stupore mi scorrono lente e tiepide sulle guance mentre sorreggo questo fagotto, per cui tutto è meravigliosamente nuovo.

“Benvenuta, amore mio, benvenuta in questo pazzo, pazzo, bellissimo mondo. Noi qui ti accogliamo con tutto l’amore possibile”.

Le dicevo all’orecchio mentre la stringevo al mio cuore, appoggiandola alla mia spalla.

La vita è davvero straordinaria, ti sorprende sempre, e ha più immaginazione di un artista eclettico. Gecegüzel ora riposa. Il parto è stato lungo ed è durato per quasi un giorno e una notte intera, e lei si è in quelle ore trasformata nella potenza creatrice della dea che genera la vita dal suo stesso corpo, perché lei stessa è viva. Come potevo incolparla di quello che era successo, di quello che aveva vissuto? Questa mia superficialità, come veniva chiamata in famiglia, mi era costata ore di litigi con le ragazze e pure con mia sorella, e l’unica che mi aveva sin da subito appoggiato nella scelta di non essere troppo dura con Gecegüzel era stata mia mamma, che dal canto suo adorava quella sua nipote timida e silente. Era proprio per questo che ci aveva scioccato tutti quando ci aveva detto che aspettava un bambino. La mia prima reazione era stata quella di ridere, ridere davvero forte, quasi a crepapelle. Non so cosa trovassi così divertente, di certo stentavo a crederle e avevo forse pensato che fosse solo uno scherzo. Ora non ricordo di preciso i miei esatti pensieri di quel momento, perché quegli attimi sono stati così intensi che non riesco davvero a rammentare con chiarezza. Lei dal canto suo non era molto preoccupata, era sorridente mentre lo diceva, come se avesse dentro di sé trovato una pace antica, la pace che regna tra i mondi e gli universi paralleli.

“Se sarà una femmina la voglio chiamare Safie, è un nome che mi piace davvero molto, e poi mi ricorda un personaggio forte e giusto che ho di recente incontrato nelle mie letture. Voglio che la mia bimba, o il mio bimbo, sia forte, e giusto”.

Per acquistare il libro vai qui!


I’ve been working on:

>>A new book - Un’immagine su un progetto a cui sto lavorando e di cui ancora non posso svelare molto.

Posso dire solo che si tratta di un libro scritto da me ma disegnato a quattro mani, e che racconta di nuovo la storia di una donna coraggiosa, forte, estremamente decisa e determinata, che fino ad ora ci è stata raccontata in una maniera incompleta.


Till the next time!

Virginia

Share VEP - The Fairy Queen's Illustrated Newsletter